Call for abstract Education heritage mediterranean space

Call for abstracts: Education, patrimoni culturali e spazio mediterraneo

Sito web della conferenza: http://www.scuolademocratica-conference.net

Call for abstracts

Sessione: Education, patrimoni culturali e spazio mediterraneo. Storia e processi creativi di trasmissione intergenerazionale.

Convenors

Parole chiave

  • Spazio mediterraneo;
  • Storia e education;
  • Istruzione e comunità locali.
  • Insegnamento e apprendimento sui patrimoni culturali;

Negli ultimi anni, i paesaggi mediterranei sono stati investiti da una forte ondata di cambiamenti che hanno influito sul dibattito internazionale relativo ai patrimoni culturali e alla sfera delle politiche culturali. Oltre all’apertura del concetto di patrimonio culturale verso risorse immateriali e immateriali, le Convenzioni internazionali hanno spostato la prospettiva sul patrimonio culturale da una visione monumentale e conservatrice ad un approccio partecipativo, sottolineando il ruolo delle comunità locali e dell’istruzione nei processi di identificazione e salvaguardia dei patrimoni culturali, specialmente quando questi mostrano di avere una dimensione immateriale e culturale. Considerando questo scenario, i paesaggi mediterranei si stanno aprendo a nuove e inedite forme di dialogo tra le due sponde sulla base di progetti di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio. Le scuole stanno diventando un contesto chiave per migliorare la salvaguardia, la promozione culturale e la coesione comunitaria, lungo vari processi di consolidamento della nuova consapevolezza locale. Centrale per il dialogo all’interno e tra le scuole, è il ruolo dei musei locali, degli eco-musei, dei musei antropologici, dei musei diffusi e di altre forme di iniziative culturali. Non meno importante è la sfida che riguarda la pedagogia e le metodologie di insegnamento volte a sviluppare conoscenze, memorie culturali e altre forme multiple di promozione del patrimonio locale. Nuovi soggetti attivi e mobilitanti come associazioni, ONG, enti locali collaborano sempre più con le scuole per generare e attuare programmi, progetti e iniziative al fine di aumentare l’attenzione e coinvolgere i cittadini nelle pratiche di investimento nel patrimonio culturale.

Molte scuole nel bacino del Mediterraneo hanno sviluppato progetti per incoraggiare gli studenti a partecipare alla conservazione del patrimonio a livello locale e globale, per promuovere la consapevolezza tra i giovani dell’importanza del patrimonio culturale tangibile e intangibile e per favorire una migliore comprensione dell’interdipendenza delle culture. L’educazione scolastica sviluppa approcci, metodi e materiali educativi nuovi ed efficaci per introdurre / rafforzare la socializzazione al patrimonio culturale nei curricula.

Ricercatori, accademici, educatori, responsabili politici e altri esperti interessati sono invitati a presentare i loro documenti di ricerca alla a questa Sessione che intende condurre le discipline verso un insieme più integrato di alleanze tra patrimonio culturale e istruzione, sostenere una piattaforma per superare le barriere geografiche e culturali mentre si esercitano creatività emergenti per identificare le sfide nel contesto, unendo studi e ricerche e implementando il networking. La sessione punta a stabilire una comprensione concettuale condivisa dell’interfaccia tra patrimonio culturale tangibile e intangibile e istruzione, nonché a condividere esperienze concrete precedenti e in corso che risultino rilevanti per l’integrazione del patrimonio culturale tangibile e intangibile nei processi educativi e di socializzazione. Gli argomenti di interesse per la presentazione includono l’elenco seguente in modo non esaustivo:

  • Obiettivi formativi per l’insegnamento di storia della cultura e dei patrimoni culturali
  • Cittadinanza, curricula scolastici e patrimoni culturali
  • Il ruolo delle comunità locali e virtuali nella definizione e salvaguardia del patrimonio culturale, tangibile e intangibile
  • Il ruolo dei musei, degli eco-musei comunitari e delle associazioni locali nei progetti scolastici;
  • Insegnare e apprendere i patrimoni culturali mediterranei nei diversi sistemi educativi nazionali e locali
  • Opportunità e vincoli nelle politiche educative nazionali verso l’arte, la storia e la cultura nei siti del Mediterraneo
  • Programmi transnazionali e transculturali per migliorare la consapevolezza dei giovani sul patrimonio intangibile e tangibile
  • Scoperta e promozione dei nuovi patrimoni intangibili nelle aree del Mediterraneo
  • Patrimonio culturale e promozione della diversità culturale e del dialogo interculturale tra le città mediterranee
  • Il ruolo della storia culturale e urbana nella realizzazione di programmi educativi
  • Strumenti visuali e digitali per l’insegnamento e l’apprendimento dei patrimoni culturali e storici
  • Socializzazione e riproduzione dei patrimoni intangibili

Deadline per l’invio degli abstract: 28 Febbraio 2019 Estensione massima degli abstract: 600 parole Inviare a: 


Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.